domenica 10 febbraio 2019


In una delle sue missioni come aerosiluratore Alessandro Setti viene abbattuto e cade in mare.
Sia lui che l'equipaggio rimangono vivi e attendono i soccorsi seduti sulle ali del loro SM79 "gobbo maledetto" che fortunatamente galleggia.
Un pilota inglese che poco prima li aveva attaccati, ha meno fortuna, visto che il suo aereo è andato a fondo.
Gli italiani lo vedono nuotare e lo invitano a salire sul loro aereo.
L'inglese si ritrova ad attendere i soccorsi con i suoi nemici, che gli danno anche dei vestiti asciutti.
Improvvisamente un sommergibile inglese emerge e manda un battello a riprendere il pilota amico.
Agli Italiani, visto il gesto di cavalleria fatto al loro pilota, gli inglesi propongono di consegnarsi dicendogli che la prigionia rappresenterebbe comunque la fine della guerra. Setti e il suo equipaggio rifiutano e rimangono sulle ali del gobbo. Gli inglesi tornano al sommergibile solo con il pilota. Nel salutarlo gli italiani gli chiedono di restituire, prima o poi, i vestiti che gli hanno dato.
Li stanno ancora aspettando...


Queste e molte altre avventure vengono narrate dal  Generale di Squadra Aerea Alessandro Setti (5 medaglie d'argento, 2 medaglie di bronzo, 1 croce al valore di bronzo, 1 promozione per meriti di guerra) aerosiluratore durante la seconda guerra mondiale, proveniente dal corso REX della Regia Aeronautica.
Tra gli amici di cui narra le gesta, Martino Aichner, Giulio Cesare Graziani, Carlo Emanuele Buscaglia.
Durata 48 minuti - TERZA EDIZIONE - 2 DVD - Lingua ITALIANO / No sottotitoli



Disco 1 IL NEMICO SULLE ALI con ALESSANDRO SETTI 48'52" (CLICCA QUI PER VEDERE UN TRAILER)

Disco 2 :

extra 1) IL GOBBO MALEDETTO 2'30"
extra 2) AEREI DELLA REGIA A VIGNA DI VALLE 7'43"
extra 3) I CACCIA DELLA REGIA AERONAUTICA - Commento di CESARE ERMINIO 14'
extra 4) I GOBBI DELL' ANR A GIBILTERRA con LUCIANO CONSONNI 13'26" (CLICCA QUI PER VEDERE UN TRAILER)








ALESSANDRO SETTI


Alessandro Setti decorato dal Duce


giovedì 24 gennaio 2019

UNA VITA PER L'ESERCITO
MARIO SORRENTINO E LA SUA ESPERIENZA DI GUERRA


Mario Sorrentino frequenta l'85° Corso della Regia Accademia Militare di Modena nell' allora nuova specialità del Corpo Automobilistico. Termina il corso nel 1943 quando ormai la guerra è iniziata e le sorti dell'Italia stanno per precipitare. Viene inviato in Sardegna dove vedrà arrivare l'8 settembre. Nascondendosi con i suoi soldati riesce ad evitare gli scontri con i tedeschi che si dirigono verso il nord della Sardegna per andare in Corsica. Anche Mario viene successivamente portato in Corsica dai nuovi alleati angloamericani, ma la diffidenza di De Gaulle verso le truppe italiane si risolve in un nuovo trasferimento in Sardegna e poi a Napoli. Attendato vicino Aversa e dintorni con i suoi autieri verrà utilizzato dagli angloamericani per il trasporto di munizioni ed altri materiali verso Cassino. Terminata la guerra potrà finalmente tornare dai suoi genitori che vivono a Palmanova. Purtroppo al suo rientro scoprirà che il fratello Vincenzo è stato fucilato in Istria dai tedeschi.

Durata 59'

Contenuti extra : 1) SCENE INEDITE - Durata 19'






Mario Sorrentino


Agnese Pepe e il figlio Mario


Mario Sorrentino


Vincenzo Sorrentino