venerdì 24 marzo 2017



ANGELO ANGELINI  era uno dei sopravvissuti alla battaglia di Capo Bon,  dopo l'8 settembre 1943 si arruolò nella Decima MAS; il 23/03/2017 incontrò ad Artena i figli di Alessio OLSOUFIEFF ufficiale della Regia Marina e fratello di Daria Borghese moglie del Principe Junio Valerio. Alessio Olsoufieff morì nell'affondamento dell'Incrociatore Di Giussano a Capo Bon. Angelini fu una delle ultime persone a vederlo vivo prima dell'affondamento dell'Incrociatore. (Nella foto sopra Angelini ad Artena con i figli e il nipote di Olsoufieff)






Clicca per vedere il video


Il nipote del principe Junio Valerio Borghese con Angelo Angelini ad Artena


Angelini al centro della foto con altri membri dell'equipaggio dell' incrociatore Di Giussano



Angelini ad Artena con figli e nipoti di Alessio Olsoufieff


Artena ristorante IL FEDERALE


Alessio Olsoufieff


Alessio Olsoufieff la moglie e il piccolo Paolo




Daria Borghese scolpisce un busto del marito Junio Valerio


Valerio Borghese - L'ultimo saluto ad Angelo Angelini



                                      

Video - Courtesy Valerio Borghese







venerdì 3 marzo 2017



LORIS BALDI da ragazzo aveva la passione per il volo così fece domanda per diventare pilota e venne accettato in un corso per sottufficiali.
Fece la specializzazione per la specialità caccia a Rimini e successivamente fu inviato in Egeo.
Dopo l'8 settembre aderì all'Aeronautica Nazionale Repubblicana e  combattè nella Squadriglia Gigi tre Osei del secondo Gruppo Caccia.
Sul suo aereo aveva fatto scrivere SILVA dal nome di sua moglie Silvana.
L'aveva sposata prima dell'8 settembre. Aveva avuto una licenza mentre era di stanza in Egeo.
La licenza sarebbe servita oltre che per convolare a nozze anche per riposarsi da un periodo molto stressante che culminò con un incidente durante un decollo da cui Baldi uscì miracolosamente vivo.


Nel periodo dell'ANR fu abbattuto e costretto a lanciarsi con il paracadute, avventura finita bene anche quella volta e che lui stesso racconta nel documentario a lui dedicato.


Dopo la guerra viaggiò molto e commerciò pietre lavorando anche nell'ambito edilizio a Quarrata sua città natale.







Logo della Squadriglia Tre Osei





Diavoli Rossi


Loris Baldi


Loris Baldi in Egeo


Loris Baldi in Egeo